Pasticciotto leccese – senza glutine

Il pasticciotto leccese: un tortino ovale dal guscio di frolla e l’interno cremoso, il dolce tipico per eccellenza di Lecce, che viene gustato a colazione, caldo, quasi appena sfornato.
Si narra che nel 1745 a Galatina la pasticceria della famiglia Ascalone stava cercando un modo per risollevare le sorti del negozio, così con a disposizione solamente un po’ di impasto ed un po’ di crema pasticcera il pasticciere decise di mettere l’impasto in un piccolo stampo di rame e di farcirlo con la crema. Ascalone lo chiamò “bocconotto” e lo regalò ad un passante appena sfornato. Quel giorno il successo fu immediato e così nacque il “Pasticciotto de Lu Scalone”.

Ingredienti (7/8 pasticciotti):

- 1 uovo- 1 tuorlo- 50 gr di zucchero semolato- 150 gr di margarina veg o burro S/lattosio- 100 gr di fecola di patate- 100 gr di farina di mais fumetto- 100 gr di farina di riso
- 400 ml di latte di riso- 80 gr di zucchero semolato- 30 gr di amido di mais- 80 gr di tuorli (c.a 4)- Buccia grattugiata di 1 limone

Procedimento:

Iniziate dalla frolla, quindi mettete in planetaria con foglia l’uovo, il tuorlo e la margarina, lavorate fino a quando non otterrete una cremina, poi aggiungete lo zucchero.

A questo punto, aggiungete il mix di farine e fecola e lavorate fino a quando non otterrete una palla liscia e omogenea.

Avvolgetela nella pellicola e lasciatela riposare 30 minuti in frigo.

Nel frattempo preparate la crema pasticcera, quindi mettete il latte e la buccia di limone in un bricco e fatelo scaldare senza portarlo a bollore; nel mentre sbattete con la frusta i tuorli con lo zucchero in un pentolino, poi aggiungete anche l’amido e sbattete fino a quando non avrete ottenuto un composto senza grumi e omogeneo.

Aggiungete quindi il latte, girate e mettete il pentolino sul gas a fiamma bassa, girate continuamente fino a quando non si sarà formata la crema.

A questo punto trasferitela in una ciotola e copritela con la pellicola a contatto.

Riprendete la frolla, stendetela su una spianatoia leggermente infarinata fino ad arrivare a uno spessore di 4 mm, prendete gli stampini ovali e tagliate 16 formine (8 di qualche mm più grandi e 8 uguali agli stampini).

Imburrate a infarinate gli stampi e iniziate a formare i pasticciotti: quindi mettete la base di frolla, riempite con la crema e richiudete bene con l’ovale di frolla leggermente più piccolo (aiutatevi con una forchetta a far aderire bene i bordi).

Spennellate la cupola con un po’ di latte e cuocete in forno ventilato a 180° per 20 minuti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *