Cantucci – senza glutine

Alcuni biscotti hanno una storia e un’origine molto antiche, come i Cantucci.

I Cantucci sono tipici di Prato, ma hanno origini lontanissime, addirittura si dice che tagliare il pane a fette oblique e poi ricuocerle per farle durare di più fosse una consuetudine addirittura dei romani.

Il nome deriva da cantellus, cioè pezzo o fetta, proprio a indicare questa preparazione.

Sono fragranti, i cosidetti biscotti secchi, ma non duri, friabili e profumatissimi e sapete che si possono fare anche salati?

Ingredienti (2 filoncini):– 2 uova – 150 gr di zucchero semolato – 95 gr di farina di mais fumetto – 95 gr di farina di riso – 90 gr di amido di mais – 1 cc.ino di lievito per dolci – Buccia grattugiata di 1 limone – 50 gr di mandorle

Procedimento:

Sbattete le uova con lo zucchero, poi aggiungete la buccia di limone e il lievito.

A questo punto iniziate ad aggiungere il mix di farine e amido, quando il composto non sarà più appiccicoso, iniziate a lavorarlo con le mani e per ultime aggiungete le mandorle.

Una volta formata una palla omogenea, dividete l’impasto in due, formate dei filoncini e cuoceteli in forno ventilato a 180° per 25 minuti, poi sfornateli e con un coltello a lama grande tagliate i cantucci, disponeteli larghi sulla teglia e tostateli per 10 minuti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *